STUDIO DONATI

Amministratore di condominio Castelli Romani e Roma:

AMMINISTRAZIONE DI CONDOMINI

Lo Studio Donati, grazie alla propria competenza di settore, opera con passione ed elevata affidabilità nella gestione di complessi condominiali di differenti dimensioni. Lo Studio vanta un team affidabile formato da tecnici e consulenti. Dispone inoltre di una serie di strumenti tecnologici in grado di garantire conti trasparenti e documenti sempre reperibili.

PROFESSIONISTI

Composto da professionisti di alto livello, Studio Donati (nell’ottica di una fornitura tout court) offre a supporto della propria attività un team dedicato. Questa squadra è composta da legali (di varia estrazione), notai, tecnici di edilizia e ristrutturazioni (costruttori, architetti e geometri).

CONSULENZE E BILANCI

Bilanci condominiali poco chiari? Niente paura. Studio Donati effettua una scansione maniacale delle spese di condominio, individuando non solo le spese superflue, ma proponendo (all’occorrenza) partner e fornitori più competitivi e performanti per il mantenimento del condominio stesso. Ogni analisi dei documenti è sempre riassunta in una relazione dedicata.

AREA DEDICATA

Studio Donati mette a disposizione (inclusa nell’offerta) una piattaforma informatica sicura e dedicata per la gestione condominiale. Ogni condomino potrà dunque accedere alla propria area protetta per consultare bilanci e documentazione inerente.

AMMINISTRAZIONE DI CONDOMINIO CASTELLI ROMANI

Lo studio nasce nel 2010 nella zona dei Castelli Romani occupandosi esclusivamente di amministrazione condominiale. Successivamente nel tempo ha ampliato la zona di interesse lavorativo anche al Comune di Roma e verso il litorale.

Serve aiuto?

Consulenze condominiali e immobiliari Castelli romani e Roma

Lo Studio Donati, forte della sua esperienza decennale nella gestione di immobili e condomini, è a disposizione per verifiche contabili, assistenza ai condomini nei rapporti con le amministrazioni, assistenza nelle questioni condominiali, manutentive e assicurazioni condominiali.

L’esperienza di settore ed un team specializzato faranno il resto. Lo studio dispone di professionisti di grande livello, pronti ad interventire a seconda dei settori di competenza.

FAQ

L’assemblea ordinaria è annuale, va convocata entro sei mesi dalla chiusura della gestione e deve prevedere la presentazione e l’approvazione del rendiconto annuale, oltre alla nomina dell’amministratore per il nuovo anno. Le assemblee straordinarie sono convocate ogni volta che ce ne sia bisogno.

Nell’ambito dei suoi poteri sulle cose comuni, l’amministratore può scegliere le ditte fornitrici di servizi, l’assemblea ha il compito di vigilare approvando o meno il suo operato nell’assemblea di fine anno.

Uno degli obblighi dell’amministratore è riscuotere le quote dovute da tutti i condomini entro sei mesi dalla chiusura della gestione. Entro tale data è opportuno che egli abbia provveduto a sollecitare almeno due volte il pagamento del saldo dovuto. Per la riscossione dei contributi in base allo stato di ripartizione approvato dall’assemblea, l’amministratore, senza bisogno di autorizzazione di questa, può ottenere un decreto d’ingiunzione immediatamente esecutivo, nonostante opposizione. Questo garantisce la continuità dei servizi per il condominio tutto.

La legge vieta all’amministratore di rappresentare i condomini in assemblea, le deleghe all’amministratore sono da considerarsi nulle e quindi inutili ai fini dei quorum assembleari.

TECNOLOGIA AL PASSO COI TEMPI

Studio Donati dispone di ingressi riservati in aree dedicate, dove i signori condomini potranno accedere a bilanci, documenti, verbali, reportistica relativa alla propria attività condominiale.

Così nessun foglio sarà perso. Ogni spesa sarà quindi rendicontata e consultabile in qualsiasi momento.

Ultime News

Guida alle controversie tra il condominio e l’amministratore: come affrontarle

Tutte le attribuzioni sancite in capo all’amministratore si possono qualificare, in termini negativi, se restano inadempiuti, come ipotesi di revoca per giusta causa o di responsabilità contrattuale in ragione del contratto di mandato condominiale, da cui può derivare eventualmente la richiesta di risarcimento del danno da parte del condominio, in persona del nuovo amministratore, ove […]

Acqua non pagata in condominio: dal 2020 così si evita il distacco

Rubinetti aperti anche in caso di morosità in condominio. La delibera 311/2019/R/idr dell’Autorità di Regolazione per l’Energia Reti e Ambiente – ARERA – con il relativo allegato ha stabilito che, dal primo gennaio 2020, l’acquedotto non potrà più chiudere il rubinetto al condominio se, entro la scadenza dei termini di messa in mora, è stato […]

Un’opportunità unica e gratuita per tutti i condomini

Per dare a ciascun condomino l’opportunità di beneficiare del valore aggiunto e dei vantaggi funzionali offerti dalla connessione alla nuova rete in fibra ottica, Open Fiber ha l’esigenza di accedere all’edificio per verificarne l’idoneità alle caratteristiche del nuovo impianto e procedere con i successivi interventi di posa. Le attività previste all’interno del condominio – naturalmente […]